Ritrovato a Roma un ponte romano del II sec. a. C.

 

Un ponte romano risalente all’età repubblicana che attraversava il Fosso di Pratolungo è stato riportato alla luce dagli archeologi della Soprintendenza Speciale di Roma al 12° chilometro della via Tiburtina.

 

A segnalarne la presenza erano state le indagini di archeologia preventiva legate ai lavori di allargamento della strada da parte del Comune.

 

Si tratta, come sottolinea la soprintendente speciale di Roma Daniela Porro, di “un ritrovamento di grande interesse archeologico e, del pari, storico e topografico”. Ora le indagini continueranno, sottolinea Porro, “per ottenere una conoscenza quanto più completa della struttura e delle sue fasi d’uso”.

 

 L’antichissima strada congiungeva l’Urbs a Tibur (Tivoli): inizialmente via di transumanza, successivamente percorso di penetrazione romana nel territorio degli Equi e, infine, allungata fino al mare Adriatico.

fonte: ansa.it

(leggi l’articolo completo)

error: Content is protected !!